16.01.2017

È ripresa l'attività agonistica nel 2017 per i ragazzi di Alessandro Cerutti, venerdi a Faido contro il Nivo e sabato alla Siberia di Ascona per il primo turno di coppa Svizzera dove è giunto il SC Reintal il risultato è stato medesimo, due sconfitte per 7-1 con le due reti verbanesi messe a segno da Samuele Cerutti. In entrambe le partite i giocatori non hanno assolutamente messo in pratica le disposizioni del coach e i risultati finali sono li a dimostrarlo. Sarà una settimana di duro lavoro sul ghiaccio della Siberia e già domenica 22 gennaio ci sarà la possibilità di ritornare a giocare in un incontro che si prospetta complicato se giocato come le ultime partite, dove si doveva e si poteva fare molto di più, inoltre gli ospiti del HC Ambrosina Milano arrivano alla partita con il morale alle stelle dopo la prima vittoria in campionato con il Chiasso.

 

23.12.2016

I GDT Locarno e il suo comitato augurano a tutti Buone Feste e ricordano ai giocatori che la ripresa degli allenamenti sul ghiaccio della Siberia é previsto per giovedì 05. gennaio 2017 dalle 20.00 alle 21.20, l'allenamento sarà diretto da Michele Zalando. Saluti Ale

 

19.12.2016

Domenica sera di passione, va infatti inscena lo scontro d'alta classifica tra l'Osco e i GDT Locarno nel cantiere aperto della pista "In Bola" di Faido. Diverse le assenze di peso tra le fila degli ospiti, mancano infatti Andrea Grandi per impegni professionali e Alessandro Pedrioli per scelta tecnica. Nonostante la formazione ampiamente rimaneggiata i verbanesi non si considerano battuti e dopo appena 47 secondi passano a condurre con la decima rete stagione di Yves Kühni. La partita rimane equilibrata per tutto il tempo, si presentano occasioni da entrambi i lati, ma i due portieri salgono in cattedra e chiudono le rispettive saracinesche. Si giunge così all'episodio chiave della partita, Mattia Guidotti fugge via alla retroguardia degli ospiti e a tempo oramai scaduto insacca. Tra lo stupore generale, gli arbitri decidono comunque di assegnare il gol. A nulla servono le proteste veementi dei verbanesi. Il gol viene assegnato al 19:59 e l'arbitro manda tutti al primo tè caldo di serata. A questo punto i GDT Locarno non ci stanno e presentano ufficialmente protesto. Al duo arbitrale si contesta il mancato ingaggio dopo il gol! Nonostante coach Cerutti prova a calmare i suoi, ad inizio secondo tempo nella mente dei suoi giocatori c'è ancora il clamoroso furto sul gol del pareggio. E così al 29:13 siamo sul 4-1 senza che gli ospiti possano minimamente opporre resistenza. A questo punto comincia una nuova partita. L'Osco nonostante il comodo vantaggio va alla ricerca di brutti falli con la sola intenzione di ferire l'avversario. E in questo sporco gioco ci cascano anche gli arbitri. Che non avendo abbastanza coraggio di punire i locali, puniscono sempre entrambe le squadre. Impedendo ai GDT Locarno di giocare come meriterebbero con un uomo in più! Il tempo si chiude sul 5-1, pessima la conduzione arbitrale vista nel secondo periodo! Nel terzo tempo la musica non cambia, si vedono solo nterventi cattivi e volti al ferimento dell'avversario. Vittima di questo è Marco Calì, che riporta la frattura dei legamenti della spalla. Per lui scongiurata l'ipotesi di un intervento chirurgico, ma la sua stagione termina qui! I 3 gol che definiscono poi il risultato sul 6-3 finale sono solo di circostanza. I verbanesi infatti cercano solo di portare a termine la partita senza che nessun altro finisca all'ospedale. Infatti di brutti interventi se ne vedono ancora diversi! Senza contare le varie frasi di minacce che usano i leventinesi per incattivire ancor di più la partita. "Vieni dentro che ti ammazzo! cit. Ivan Scalvini" oppure "Se solo lo prendevo meglio lo mandavo in coma. cit. Marco Faranda". Sono solo alcune delle frasi che andrebbero pesantemente punite su una pista di hockey. Si arriva così al 60:00 con il risultato di 6-3. I verbanesi confermano il loro protesto per l'episodio di fine primo tempo. Da notare che l'arbitro si prende addirittura il lusso di modificare il tempo della rete, portandolo a 20:00... Alla luce di questi fatti i GDT Locarno sono ancora più convinti di vincere il ricorso a causa di un errore tecnico da parte del duo arbitrale. Ora arrivano le sospirate vacanze di Natale, e chissà che non porti un bel regalo che giunga dagli uffici di Glattburg... Vi auguriamo un sereno Natale e vi aspettiamo per il 2017. Prima partita venerdì 13 gennaio 2017 sempre a Faido contro il Nivo.

 

11.12.2016

Rientro in Siberia per in ragazzi di Cerutti dopo la vittoria a Varese contro l'Ambrosiana, molta l'attesa tra i numerosi tifosi per la partita odierna con il Chiasso. L'inizio del incontro non è proprio come ci si aspettava, infatti dopo poco meno di 4 minuti Max Conti viene infilato per il vantaggio degli ospiti. Dopo alcuni momenti di sbandamento dovuti alla rete subita ci pensa il capitano Michael Zucconi a fornire l'assist decisivo a Yves Kühni per il pareggio, figlio dell'ottimo movimento oramai conosciuto come "screening Traiano". Mai come in questo caso il duro allenamento porta i suoi frutti. Il tempo di ricominciare e al primo affondo è Cece Ghidossi con un tiro potente e preciso a fil di palo a regalare il vantaggio ai padroni di casa, assist del onnipresente Mazzacchi, che sfrutta il lavoro preparatorio del fido compagno di linea Rigoni, e prosegue al meglio l'azione dimostrandosi sempre più a suo agio in questo tipo di esercizio! E si sa, una volta che Ghidossi è stato lanciato a rete difficilmente le sbaglia queste occasioni. Dimostrandosi implacabile, poche le sue reti ma pesanti come dei macigni! La pressione continua dei GDT Locarno viene premiata nuovamente con la rete di Pedrioli su assist del duo Grandi-Cerutti, il quale approfitta una maldestra uscita del portiere avversario per depositare facilmente il disco a porta vuota. Decisivo in questo caso la pressione effettuata che ha portato il portiere a commettere l'errore. Nel secondo tempo dopo pochi minuti un gran tiro di "Linus" Fornera viene deviato da Cerutti e si passa sul 4-1. Disco al centro e al primo affondo il Chiasso accorcia a 2 le reti di scarto che sullo slancio aumentano la loro pressione ma ciò porta a commettere una serie di falli che vengono giustamente puniti dal duo arbitrale. Negli ultimi 20 minuti il Chiasso ricomincia alla grande e va più volte vicino alla terza rete che avrebbe sicuramente riaperto una partita che in ogni caso non era mai stata chiusa. A metà del terzo periodo il portiere dei locali Max Conti deve ringraziare la traversa, dopo una bordata a botta sicura di Felappi infatti il disco non supera per poco la fatidica linea rossa. Emblematico il gesto del portiere che approfitta della prima interruzione del gioco per rendere la giusta attenzione ai pali della sua porta e ringraziarli. La partita prosegue così con i locali che sembrano portarla chiudere, ma non lo fanno. Troppe le occasioni non sfruttate, un po' da tutti quanti. Ma in particolar modo sono significative quelle capitate sui bastoni di capitan Zucconi e Pedrioli. Gli ospiti ci credono e in alcune occasioni non trovano per poco il 3 gol. A 5 minuti dalla fine arriva la parola fine sul match. Samuele Cerutti che, dopo aver ricevuto un ottimo disco da Roggero, inventa una serpentina ubriacante alla Petrov nel terzo ospite che si conclude con un tiro preciso sotto l'asta. Ultima rete a 1 secondo dal termine con il contropiede, in box play, di Zucconi l'assist che a fil di sirena serve Yves Kühni il quale non si fà pregare per tirare e trovare il gol del 6-2 con un tiro che si infila là dove la mamma nascondeva la marmellata. Con questa vittoria i GDT Locarno, in attesa dei vari recuperi delle squadre avversarie si ritrovano alla testa del campionato! Prossimo turno di campionato che rappresenta l'incontro di cartello della giornata, infatti i verbanesi renderanno visita all'Osco in quel di Faido. Una partita che dirà molto, chi riuscirà a rimanere attaccato al treno di testa? La risposta domenica sera verso le 1930.